testata

English Francais

Home Contatti Links

 

Basilicata_Future Today
 

Open Days Matera

Open Days

Investors cafè

Cohesion Instruments

Europe in my region

 

 

Tecnologie spaziali Automotive e meccanica avanzata Agrobiotech Energia
Ambiente Alta formazione Protezione civile Sanità in rete
Sanitą in rete

 

La programmazione regionale sulla Società dell'Informazione, ha inizio con la legge regionale n° 53 del 4/11/1996. Con tale provvedimento legislativo la Regione Basilicata affidava alla Società dell'Informazione il compito di diventare uno strumento per lo sviluppo socio-economico-culturale dell'intero territorio regionale. Immediatamente dopo fu approvato il "Piano strategico per lo sviluppo della società dell'informazione" (Piano BASITEL), che è stato aggiornato nel 2003 (Basitel+). A settembre 2008 si è provveduto alla nuova stesura del Piano strategico, con gli aggiornamenti legati alle sopravvenute necessità regionali.

L'intervento più importante del piano è stato di tipo infrastrutturale, con la realizzazione della Rete Unitaria della Pubblica Amministrazione Regionale (RUPAR). Si tratta di una rete privata in grado di collegare tutte le pubbliche amministrazioni del territorio regionale.

I piani strategici per la Società dell'Informazione, ovviamente non riguardano esclusivamente la parte infrastrutturale ma prevedono interventi che interessano tutti gli attori di un territorio: cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni, in linea con la citata legge del 1996 oltre che in piena sintonia con le indicazioni provenienti dall'Europa, che individuano la Società dell'Informazione come una delle politiche trasversali a tutti gli altri settori.

Tra le azioni più importanti va citato il progetto "Un Computer in ogni casa", il progetto che, considerando i risultati avuti sia con la prima che con la seconda edizione, ha consentito a circa 80.000 famiglie lucane di avere un finanziamento per l'acquisto di una postazione informatica di ultima generazione, riducendo drasticamente il "digital divide" culturale del territorio. Significativo è il sistema di formazione a distanza che ha consentito ai beneficiari del finanziamento di usufruire dei corsi di alfabetizzazione informatica di base, messi a disposizione on-line sul portale territoriale www.basilicatanet.it (e-learning).

 

Un grosso investimento è stato fatto anche in ambito sanitario (e-health), attraverso la realizzazione di un CUP (Centro Unificato di Prenotazione) a carattere regionale di tipo multicanale, che al tradizionale utilizzo della linea telefonica affianca la possibilità di prenotare via internet le indagini necessarie sulla base della disponibilità delle strutture sanitarie regionali.

In quest'area significativi sono anche i progetti di "telemedicina e teleformazione" e di "rete dei medici di medicina generale (MMG)" denominato "LUMIR" (Lucania Medici in Rete).

Il progetto LUMIR ha l'obiettivo di determinare una migliore organizzazione della medicina territoriale attraverso la valorizzazione del ruolo del Medico di Medicina Generale, chiamato ad operare in stretta collaborazione con l'insieme dei servizi sanitari territoriali ed ospedalieri.

 

Gli obiettivi strategici sono:

  1. supportare l'efficienza delle cure primarie attraverso l'integrazione in rete dei professionisti medici e pediatri al fine di agevolare i processi di continuità della cura;
  2. supportare l'integrazione dei servizi sanitari e sociali nell'ambito del territorio al fine di agevolare i processi di integrazione tra presidi, distretti e professionisti.

Il cuore del progetto LUMIR è il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) ed in futuro anche la Cartella Clinica Virtuale (CCV), un insieme di servizi in rete che mette a disposizione degli utenti autorizzati, ovunque ed in qualsiasi momento, una raccolta sistematica, tempestiva ed accurata di informazioni cliniche sugli eventi sanitari di cui il cittadino-paziente è protagonista. Le banche dati vengono alimentate automaticamente con informazioni aggiornate attraverso flussi di dati provenienti dalle applicazioni locali o regionali abilitate a comunicare con il FSE. Inoltre dal FSE potranno essere estrapolati i dati più significativi da utilizzare in caso di emergenza (Patient Summary).

In questo contesto il progetto LUMIR è in via di collegamento anche ad un altro progetto regionale realizzato nell'ambito dei servizi di e-government, denominato BAS-REFER, che rende disponibili in tempo reale, attraverso l'utilizzo della rete informatica protetta regionale, i referti di laboratorio per i pazienti ed i loro medici curanti, facilitando la diagnosi precoce.

Attraverso il software applicativo, infatti, si ha una riduzione dei tempi di consegna dei referti, evitando gli spostamenti degli utenti per il ritiro degli stessi, e al contempo garantendo la sicurezza e la riservatezza dei dati in essi contenuti.

 

 

SCARICA LA SCHEDA IN FORMATO PDF

 

 

   Guarda lo spot

 

footer

con la collaborazione di

Europe Direct

 

Regione Basilicata Commissione Europea POR Basilicata POR Basilicata - www.giovani.basilicata.it